Il New York Times premia la Calabria tra le 52 mete da visitare

Dove andare in vacanza e quali mete preferire nel 2017? La regione Calabria è tra le 52 località turistiche da visitare per le bellezze che offre. A dirlo è il New York Times che esalta, infatti, le grandi opportunità che rendono particolarmente suggestiva e affascinate questa meravigliosa regione della nostra penisola.

Basti pensare alla vasta e variegata offerta paesaggistica, con i suoi parchi naturali e il suo mare, ma anche con le sue località sciistiche: ce n’è per tutti, e in ogni periodo dell’anno. E ancora, per la sua posizione geografica che abbraccia due mari dello stivale, la Calabria è sicuramente ricca di opportunità.

Ma le sue bellezze “naturali” non sono tutto! Questa regione vanta anche un grande patrimonio culturale, storico ed archeologico, nonché culinario, ed è una terra ricca di tradizioni. Si tratta di punti di forza che sono stati colti anche dal famoso New York Times e che sembrano poter dare un nuovo slancio al settore turistico (qui uno dei più noti resort in Calabria), promuovendo le innumerevoli potenzialità ma anche riflettendo sulle criticità e, quindi, pianificando gli interventi.

Ne è convinta anche la Confcommercio di Cosenza che punta sul turismo come forte motore economico della regione Calabria. Una terra che proprio grazie alle sue numerose bellezze e ad una posizione geografica sicuramente strategica può costituire una delle mete più attrattive.

Tuttavia, se questi punti di forza vanno sicuramente valorizzati, per la Confcommercio non bisogna abbassare l’attenzione sull’importanza di rilanciare e promuovere lo sviluppo economico della Regione attraverso delle iniziative mirate. Per la Confcommercio, infatti, le istituzioni non devono adagiarsi sulle naturali potenzialità della Calabria ma bisogna investire sul futuro, per favorire la crescita e lo sviluppo del territorio, e quindi anche il benessere di chi ci vive.

Senza tralasciare poi l’importanza delle infrastrutture e dei collegamenti sia ferroviari sia aeroportuali. La mobilità, infatti, potrebbe essere uno dei tasti dolenti su cui porre maggiore attenzione per intervenire in maniera efficace. Un altro aspetto sul quale puntare per aumentare l’appeal della regione Calabria, è sicuramente, poi, il settore enogastronomico che, come già anticipato, può vantare un’ampia tradizione culinaria tipica di questa terra.

È quindi impossibile non pensare alla Calabria come a un territorio da rilanciare da un punto di vista turistico. Sebbene i dati relativi al turismo negli ultimi anni lascino bene sperare, è necessario prendere atto che molto spesso le istituzioni non sono in grado di mantenere il passo con i cambiamenti di tipo sociale già in atto nel mondo circostante e che richiedono un nuovo tipo di turismo. La cosa fondamentale è che grazie a questo intervento finalmente si è avuta l’opportunità di capire la reale potenzialità della Calabria, da un punto di vista non solo turistico in generale, ma proprio nella specificità dei del territorio con i suoi beni di tipo architettonico ma anche quelli di tipo naturale e paesaggistico. Un rilancio in grande stile è auspicato per il bene di questa terra!

 

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *