Nasce nel Salento la “Costa della Poesia”

Una nuova Costa: non più soltanto adriatica e jonica, e probabilmente nemmeno (per il momento) sulla cartina geografica. Fino a ieri, neanche cercando su Google o comunque in rete l’avremmo trovata. Ma, da oggi, in Salento, esiste una nuova area, un nuovo territorio delimitato come “La Costa della Poesia”, e già la denominazione la dice davvero lunga!

Infatti, grazie all’impegno e alla creatività di 27 studenti delle scuole medie di Melendugno e Borgagne, il Salento ora può contare su un nuovo litorale, senza dubbio il più “poetico”!

L’idea è nata da un progetto denominato “N2Y4 Startupping”, (Mai Troppo Giovani Per Iniziare Una Sturt Up” (questo il significato dell’acronimo in inglese) e dalla partecipazione allo stesso degli studenti dell’Istituto comprensivo Mazzini, in stretta collaborazione con i “colleghi”, e con i professori docenti, della scuola Galilei-Costa di Lecce, da sempre impegnati in intense attività che coinvolgono i giovani under 19, in tema di start up e auto imprenditorialità.

L’Istituto comprensivo di Melendugno e Borgagne è inserito nel gruppo delle 10 scuole del territorio che durante l’anno scolastico 2016/17 hanno partecipato al progetto davvero innovativo e particolare per studenti così giovani, inteso all’individuazione e alla realizzazione di una vera e propria idea imprenditoriale, peraltro ad opera di ragazzini al di sotto dei 13 anni, quindi davvero giovanissimi.

Il nome è stato scelto prendendo ispirazione da una delle zone più pittoresche della loro costa, già presente e nota come la “Grotta della Poesia”: l’area di cui stiamo parlando si trova fra le località di Torre dell’Orso, San Foca, Sant’Andrea, Le Cesine, Roca, Roca Nuova, Torre Specchia, Melendugno, Borgagne e i dolmen Place e Gurgulante. Una zona molto conosciuta anche perché qui sorgono alcuni dei più noti villaggi turistici del salento.

Un’idea innovativa, imprenditoriale, molto stimolante per dei ragazzi così giovani che si trovano proiettati nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria, per promuovere, in primis, il turismo sul proprio territorio, la storia e la tradizionale cultura della costa e sviluppare la diffusione e la scoperta/conoscenza della zona, fornendo indicazioni turistiche, ricettive, escursionistiche.

La vera intenzione, e il fine ultimo che coinvolge emotivamente e imprenditorialmente gli studenti, è una vera e propria operazione di marketing, che fra le sue intenzioni ha anche quella di aprire e gestire un nuovo sito internet, che funga da vettore informativo per tutti i turisti, e non solo, che avranno il piacere di consultarlo.

Un progetto così ambizioso merita davvero una nota quanto meno conoscitiva dei nomi dei giovani protagonisti: e allora ecco chi sono i ragazzi “sturtupper” creatori della Costa della Poesia:

Massimo Barone, Martina Bassi, Enrico Bolognese, Pierluigi Buttazzo, Giorgia Calogiuri, Jin Caterina, Lorenzo De Giorgi, Luca Della Tommasa, Alessio De Robertis, Dennis De Santis, Alberto Dima, Claudia Dima, Omar Evangelio, Martino Lazari, Gloria Licci, Emanuele Linciano, Marco Macchia, Gennaro Martusciello, Marco Mazzitelli, Valentino Mele, William Modoni, Nicolò Montinaro, Jeremy Pascali, Alessandro Pizzuto, Alessandra Russo, Matilde Simone, Federica Trecca.

Non possiamo poi non citare anche i professori che li hanno guidati in questo progetto ambizioso e laborioso, e quindi parliamo delle docenti Elisabetta Dell’Atti e Tommasa De Giorgi, per l’Istituto Mazzini mentre, per l’Istituto Galilei-Costa il docente coordinatore del progetto è il prof. Daniele Manni, coadiuvato dal progettista e sviluppatore del sito web Michael Candido.

Lunga vita alla Poesia. E ai giovani intraprendenti!

Credit Foto: CC-BY-SA di Tifoitalia

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *