Salento, da Otranto a Corfù in due ore e mezzo: da giugno arriva l’aliscafo

Puglia e Grecia, due terre meravigliose, solari, mediterranee. Due terre molto simili per vicinanza territoriale, gusti gastronomici, fisiologia delle coste, allegria della gente.

Puglia e Grecia, dalla prossima estate, ancora più simili, ancora più vicine.

Dal 29 giugno, infatti, partirà, tramite la Liberty Lines, una nuova tratta di aliscafi Otranto-Corfù, che consentirà di collegare il Salento all’isola greca in un tempo record di due ore e mezzo.

Un’altra perla aggiunta ai servizi turistici offerti dal Salento e, in particolare, da una delle sue località più rinomate, la bianca Otranto: con tariffe da andranno dai 70 ai 90 €, permetterà alla società siciliana (già Ustica Lines) di raggiungere una clientela medio/alta alla quale offrire una vacanza che unisca, “in un batter d’occhio”, le bellezze della Grecia a quelle altrettanto straordinarie del più nostrano Salento.

Una grande opportunità per tutte le strutture turistiche di Otranto e zone limitrofe (vedi il The Village Salento a Torre dell’Orso) e della Grecia.

L’obiettivo è stato raggiunto grazie e mesi di trattative fra le amministrazioni locali salentine e i vertici della Società armatrice, ma alla fine il risultato è stato ottenuto con ampia soddisfazione da parte di entrambe le parti, e dunque i primi aliscafi stano già scaldando i motori…

Cinque sono le corse settimanali previste in bassa stagione, e la sesta sarà aggiunta in alta. Oltre  all’isola di Corfù, raggiungeranno anche un’altra splendida isola greca, una tra le minori delle Ionie, la deliziosa Paxos.

Liberty Lines inoltre, ma questo avverrà dal prossimo anno, ha in realizzazione anche un altro progetto di collegamento da Otranto, con l’Albania,  a completamento di un’offerta sempre più ampia per accontentare la maggior parte possibile del turismo che approda in Salento.

I biglietti per le prime partenze sono già, in vendita, e al porto di Otranto si stanno ultimando le strutture dedicate, come la biglietteria, un’area di sosta per la clientela, ed un’altra per i controlli.

Era dal 1998 che dalla città di Otranto erano stati interrotti i collegamenti veloci con la Grecia e, pertanto, il servizio riprende ora dopo una pausa di quasi 20 anni.

Il mezzo utilizzato, l’aliscafo denominato Ammarì, è di ultima generazione, viaggerà alla velocità di 35 nodi e la distanza sarà coperta con comodità e confort. Da Otranto, Ammarì lascerà il porto alle 15.45, mentre da Corfù si arriverà in Italia alle 11.15.

Due giorni alla settimana, martedì e mercoledì, sarà anche possibile effettuare il tragitto in giornata, trasformando così la traversata in una sorta di mini crociera con tanto di escursione a terra. È, questo, un richiamo turistico molto interessante sul quale gli operatori salentini puntano per accattivare ancor di più la clientela, una “gita” in Grecia alla modica cifra di 75 euro andata e ritorno in bassa stagione e, in alta, con 90 euro.

Come dicevamo, oltre alla più rinomata Corfù, l’aliscafo della Liberty Lines consentirà di raggiungere anche Paxos, altra isola molto richiesta per gli amanti del mare e delle spiagge greche incontaminate che, in quanto a bellezza, gareggiano in competitività con le “cugine” salentine, dall’altra parte del mare. In questo caso, le tariffe, un po’ più alte trattandosi logicamente di una tratta più lunga saranno rispettivamente di 95 e 120 €.

Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *